Sparatoria a Mercatello: Antonio Memoli ferisce l'ex, la cognata e poi si uccide

Tragedia a pochi metri da piazza Monsignor Grasso: un uomo ha aggredito l'ex e la cognata e poi si è tolto la vita

Un morto e due feriti: questo è il tragico bilancio della sparatoria avvenuta ieri sera a Mercatello. Antonio Memoli, panettiere e volontario 56enne del 118, si è recato a casa dell'ex fidanzata 47enne, G.P. in via Palinuro, e dopo averla malmenata, le ha sparato e poi ha anche ferito alla spalla la cognata 54enne, R.F. che aveva chiuso in bagno i suoi tre nipotini per non farli assistere al litigio.

Dopo l'aggressione a mano armata, l'uomo che non accettava la fine del rapporto amoroso, si è chiuso in una stanza e si è tolto la vita con la stessa pistola. Le due donne sono state trasportate verso l'Ospedale di Salerno in gravi condizioni. Sul posto, prontamente intervenute le Forze dell'Ordine e i soccorritori, tra cui i sanitari dell'Humanitas, nonchè il fratello del 56enne, disperato per l'accaduto.

L'ex compagna lotta tra la vita e la morte: è stata ferita gravemente alla testa dal suicida. Sottoposta ad un intervento, si trova nel reparto di rianimazione. Durante le perquisizioni a casa di Memoli, intanto, i carabinieri hanno trovato dei biglietti in cui l'uomo spiega i motivi del folle gesto ai figli. Comunità sotto choc.

Parlano i vicini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

Torna su
SalernoToday è in caricamento