menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nascondeva bici rubata in casa, aggredisce i carabinieri: arrestato 34enne

L'uomo, attualmente sorvegliato speciale, si è scagliato contro i militari dell'Arma durante un controllo. Il comandante Marino se l’è cavata con dieci giorni di prognosi

Un pregiudicato di 34 anni, T.V le sue iniziali, con numerosi precedenti per droga e furti, attualmente sorvegliato speciale, ha aggredito, nella giornata di ieri, una pattuglia della Stazione dei Carabinieri di Sapri.

La violenza

Durante il controllo, i militari dell’Arma hanno rinvenuto nel suo garage di pertinenza alcuni oggetti risultati rubati. In particolare hanno trovato un decespugliatore e una bicicletta elettrica del valore di 2 mila euro rubata a Sapri. Quando gli uomini in divisa gli hanno chiesto se la bicicletta era sua e se poteva dimostrarlo, il ragazzo prima ha inveito duramente, poi ha aggredito il comandante di Stazione, il maresciallo maggiore Pietro Marino, spintonandolo con forza contro il muro. Successivamente il pregiudicato saprese è uscito in strada e ha dato un calcio alla vettura di servizio dei carabinieri provocando danni alla carrozzeria. Ma è stato subito immobilizzato e arrestato con l’accusa di oltraggio, resistenza, lesioni personali, danneggiamento aggravato e ricettazione. L’uomo è stato rinchiuso presso la camera di sicurezza della Compagnia di Sapri in attesa del rito direttissimo. Il comandante Marino se l’è cavata con dieci giorni di prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento