Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Sapri

Sapri, 6 indagati per la morte di Emanuele Melillo: un incidente probatorio per ricostruire la tragedia

Tra gli indagati ci sono funzionari dei dipartimenti viabilità della Città metropolitana di Napoli, l'amministratore della società di trasporto e un medico

Sono sei gli indagati per la morte di Emanuele Melillo, l’autista 32enne originario di Sapri che perse la vita il 22 luglio 2021 nell’ incidente stradale avvenuto a Capri, lungo la strada che porta a Marina Grande ed in cui rimasero ferite 23 persone. 

Le indagini

Tra gli indagati ci sono funzionari dei dipartimenti viabilità della Città metropolitana di Napoli, l'amministratore della società di trasporto e un medico. Le ipotesi di reato - che andranno comunque dimostrate - sono a vario titolo di disastro colposo, omicidio stradale e lesioni stradali multiple. Il prossimo 24 febbraio sarà conferito l’incarico a un consulente della procura presso il tribunale di Napoli, per poi partire con l'iter dell'incidente probatorio, utile a svolgere accertamenti irripetibili sul bus. Il mezzo fu prelevato da una gru e da allora, custodito in un capannone industriale. L'incidente probatorio dovrà ricostruire quanto accaduto quel giorno, così come lo stato di manutenzione del bus, quello delle barriere, le condizioni di salute dell’autista e le modalità di assunzione presso la società di trasporti. Il consulente che sarà presente agli accertamenti è l'ingegnere che si occupò della tragedia avvenuta in Irpinia, sul viadotto Acqualonga, la sera del 28 luglio 2013, lungo l'autostrada A16, nei pressi di Monteforte Irpino che costò la vita a oltre quaranta persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sapri, 6 indagati per la morte di Emanuele Melillo: un incidente probatorio per ricostruire la tragedia
SalernoToday è in caricamento