L'esplosione di una bombola del gas manda in tilt la circolazione ferroviaria

E' accaduto ieri, nella casa del custode della Circumvesuviana a Sarno, intorno alle 13.30. Un'esplosione improvvisa tale da richiedere l'intervento della polizia

L'esplosione di una bombola del gas ha mandato in tilt la circolazione ferroviaria. E' accaduto ieri, nella casa del custode della Circumvesuviana a Sarno, intorno alle 13.30. Un'esplosione improvvisa tale da richiedere l'intervento della polizia.

L'esplosione

A deflagrare è stata la bombola del gas che alimentava una stufa nell’ appartamento al primo piano della stazione ferroviaria. Le fiamme avevano avvolto il dispositivo del riscaldamento. Sarebbe stata la moglie del custode, resasi conto del pericolo, a sganciare la bombola da 10 chili dalla stufa per poi gettarla sul terrazzo, dove poi è esplosa. La polizia, giunta sul posto in pochi minuti, ha provveduto ad evacuare la zona. Lo stesso è stato fatto con un treno, fermo in stazione, distante pochi metri dalla casa del custode. Tanta paura tra i residenti e i passanti che si trovavano a quell'ora, lungo la strada. Sul posto sono accorsi anche i carabinieri di Sarno e San Valentino Torio, insieme ai vigili del fuoco. La circolazione dei treni è rimasta bloccata per qualche ora, specie i treni diretti e in partenza da Sarno. Le verifiche, intanto, proseguono per ricostruire l'intera dinamica dell'incidente mancato, e chiarire eventuali responsabilità. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento