Cronaca

Sarno, il finanziere ferito in strada: "Dio ha voluto che rimanessi vivo per i miei figli"

Alessandro Rea scrive un commento sulla sua bacheca Facebook. Nelle ore successive all'agguato era stato fermato il nuovo compagno della sua ex moglie. Ma il giudice per le indagini preliminari non ha convalidato il fermo adottato dalla Finanza

Alessandro Rea

Dopo essere rimasto coinvolto in un vero e proprio agguato riportando tre ferite d'arma da fuoco alla spalla, il finanziere di Sarno Alessandro Rea sceglie Facebook per esprimere il suo pensiero: “Dio ha voluto che rimanessi ancora qui con voi e soprattutto con la mia famiglia, con i miei bimbi. Il ringraziamento è la vibrazione più pura che oggi esista sul pianeta e con il cuore ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicino, ringrazio la comunità del mio paese, il sindaco Canfora con la sua presenza, i miei Comandanti, i colleghi che da ogni parte d'Italia hanno fatto sentire la loro solidarietà e spinta ed infine i miei colleghi/fratelli del mio reparto di appartenenza che ancora oggi ininterrottamente mi prestano assistenza”.

Le indagini

Da parte di Rea nessun riferimento al possibile autore della sparatoria. Nelle ore successive all'agguato era stato fermato il nuovo compagno della sua ex moglie. Ma il giudice per le indagini preliminari, Alfonso Scermino, non ha convalidato il fermo adottato dalla Guardia di Finanza di Scafati nei confronti del 39enne, per tentato omicidio aggravato, evasione dagli arresti domiciliari e porto abusivo d’armi. Gli inquirenti sono a lavoro per risalire alla vera identità dell’attentatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarno, il finanziere ferito in strada: "Dio ha voluto che rimanessi vivo per i miei figli"

SalernoToday è in caricamento