rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Sarno

Inneggiava all'Isis poi minacce di morte ai politici: condannata 49enne

E' stata condannata in via definitiva ad 1 anno di reclusione, dietro rigetto del ricorso in Cassazione, una donna di 49 anni che aveva inneggiato all'Isis, con scritte sui muri della città ma anche piazzando una bandiera dell'organizzazione terroristica presso l'ufficio del giudice di Pace di Sarno

E' stata condannata in via definitiva ad 1 anno di reclusione, dietro rigetto del ricorso in Cassazione, una donna di 49 anni che aveva inneggiato all'Isis, con scritte sui muri della città ma anche piazzando una bandiera dell'organizzazione terroristica presso l'ufficio del giudice di Pace di Sarno. La stessa rispondeva anche di offese e oltraggi alle istituzioni statali e locali, oltre che di tentata violenza privata, stalking e diffamazione. Anche sui social network, inoltre, la donna si è resa colpevole di aver minacciato le forze dell’ordine e l’autorità governative.

La storia

A maggio 2016 i carabinieri scoprirono diverse scritte apparse sulle mura di edifici pubblici ed abitazioni private inneggiati all’Isis e alla morte di diversi politici. Nel dicembre dello stesso anno, la donna fu arrestata a seguito di un'indagine dei carabinieri. L'attività di polizia giudiziaria e carabinieri copre un periodo di quasi due anni. Nel fascicolo della Procura c'erano foto di edifici, scuole e uffici dove la donna riportava commenti offensivi e minacce esplicite di egual tenore. A denunciarla fu però un maresciallo dei carabinieri di Sarno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inneggiava all'Isis poi minacce di morte ai politici: condannata 49enne

SalernoToday è in caricamento