Spaccio in villetta, a Sarno: Cassazione conferma quattro condanne

I quattro furono coinvolti in un'inchiesta concentrata sullo spaccio di stupefacenti, fuori dal regime associativo, operante su Sarno e zone limitrofe

Spaccio di droga a Sarno, la Cassazione conferma quattro condanne per altrettanti imputati, rigettando i ricorsi presentati dalle rispettive difese. Queste ultime, avevano lamentato carenza di motivazioni da parte dei giudici dell'Appello. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine

I quattro furono coinvolti in un'inchiesta concentrata sullo spaccio di stupefacenti, fuori dal regime associativo, operante su Sarno e zone limitrofe. Il blitz fu eseguito dai carabinieri della stazione di Sarno nel dicembre 2017, al culmine di un lavoro di pedinamento, controlli a sorpresa, monitoraggio del giro dei clienti e accertamenti in strada per raccogliere informazioni, con l’ausilio di unità cinofile specializzate nella ricerca di droga. Nelle telefonate e nei messaggi molti furono i riferimenti alla droga da vendere, come crack e cocaina, ma etichettata con altri nomi. Quali “mozzarelle” e “dolci”, con gli accordi e gli scambi tra pusher e acquirenti che venivano concordati e poi definiti in strada. I militari erano partiti dalla denuncia della madre di un giovane consumatore, con la donna pronta ad indicare i referenti che rivendevano stupefacenti al figlio, rompendo il silenzio e trovando aiuto per contrastare la dipendenza del figlio. I carabinieri effettuarono appostamenti decisivi alla villetta lungo la strettoia Lanzara, trasformata in una piazza di spaccio vera e propria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento