menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Feto nato morto a Sarno, ma per la procura non vi fu colpa medica

La richiesta di archiviazione riguarda due medici, indagati per omicidio colposo. La famiglia, originaria di San Giuseppe Vesuviano, potrebbe a questo punto presentare opposizione

Non vi sarebbero state colpe mediche, secondo la procura di Nocera, sul decesso di un neonato il 9 novembre scorso, all’ospedale di Sarno "Villa Malta". La richiesta di archiviazione riguarda due medici, indagati per omicidio colposo. La famiglia, originaria di San Giuseppe Vesuviano, potrebbe a questo punto presentare opposizione. Secondo la perizia del medico legale, il neonato sarebbe morto strozzato dal cordone.

L'indagine

Il 7 novembre, la famiglia del piccolo andò in pronto soccorso perchè la madre lamentava alcuni dolori. Fu trasferita in reparto per una visita, al termine della quale le fu detto che non vi erano problemi. Era alla trentaseiesima settimana. Quelle perdite sarebbero state conseguenza di un’infezione, da curare con ovuli interni. Una volta a casa, tornarono nuovamente i dolori fino a quando il giorno dopo, dopo che la donna non avvertiva più il bimbo in grembo, decise di tornar e in ospedale. Nell'indagine sono indagati il ginecologo di famiglia e un altro medico. Con un secondo tracciato la terribile notizia: il bimbo era morto. La madre, una 23enne, dovette poi partorire con un cesareo, più in la, dopo diverse ore che era rimasta in reparto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento