rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Sarno

Il fiume Sarno abbandonato: «Riaprire subito la vertenza», l'appello delle associazioni

L’iniziativa che si inserisce nel percorso di avvicinamento alla XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che si svolgerà il prossimo 21 marzo a Napoli

Riaprire subito, a livello nazionale e non solo locale, la vertenza sul fiume Sarno, un dibattito pubblico che rimetta la questione al centro dell’agenda politica del Paese. È l'appello pubblico che Anpi, Legambiente e Libera lanciano in occasione dell'incontro pubblico che si svolgerà lunedì 14 marzo alle 18 presso la parrocchia di San Francesco di Paola a Scafati, alla presenza dei vertici nazionale delle tre Organizzazioni: Vincenzo Calò (segreteria nazionale Anpi), Stefano Ciafani (presidente di Legambiente) e don Luigi Ciotti (presidente di Libera). Un’iniziativa che si inserisce nel percorso di avvicinamento alla XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che si svolgerà il prossimo 21 marzo a Napoli. 

La denuncia

«Nella Valle del Sarno il disastro ambientale è stato perpetrato per decenni senza mai risposte efficaci - si legge nell’appello firmato dalle tre associazioni - a discapito di centinaia di migliaia di persone che abitano in questi territori. Il passaggio dai poteri straordinari del Commissario di Governo ai poteri ordinari della Regione Campania ha avuto come conseguenza il venir meno della consapevolezza che il problema del Sarno non fosse solo l'inquinamento ma il complessivo risanamento idraulico, idrogeologico, ambientale e sociale dell’intero Bacino idrografico del Sarno. Occorre intervenire con urgenza per spezzare il nesso causale tra le incivili condizioni del fiume e del territorio che attraversa e la disattenzione e la poca diligenza con le quali tutti i pubblici poteri, nessuno escluso, hanno svolto e svolgono le proprie funzioni di prevenzione, controllo e repressione dei fenomeni connessi e collegati a quelle incivili condizioni». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fiume Sarno abbandonato: «Riaprire subito la vertenza», l'appello delle associazioni

SalernoToday è in caricamento