menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sarno, rapina finita nel sangue: dopo 40 anni ci sarà un nuovo processo

Era il 5 dicembre 1981. La vittima aveva 38 anni. A distanza di quasi 40 anni, la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito un nuovo processo in Appello, fissato per il prossimo 30 giugno, a Perugia

Rapina finita nel sangue, con la morte di un macellaio, a Sarno. Era il 5 dicembre 1981. La vittima aveva 38 anni. A distanza di quasi 40 anni, la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito un nuovo processo in Appello, fissato per il prossimo 30 giugno, a Perugia. L'imputato, un paganese di 58 anni (all'epoca ne aveva 19), combatte per dimostrare la sua innocenza, alla luce della decisione degli ermellini. E dopo essere stato ristretto in carcere per 23 anni.

La storia

Erano stati gli avvocati difensori a chiedere un nuovo giudizio, in virtù di nuovi elementi a fare da sfondo ad una richiesta di revisione già risalente negli anni. Tra questi, due collaboratori di giustizia che escluderebbero, con i loro racconti, le responsabilità del paganese, indicando invece il vero autore dell'omicidio, a seguito di un tentativo di rapina finito nel sangue. Oltre a fatti e circostanze specifiche - come racconta La Città - che saranno ora valutata da un nuovo collegio. La difesa aveva sollevato anche "storture" nella conduzione delle indagini, che si sarebbero da subito concentrate sulla posizione dell'uomo. Alcuni degli esponenti delle forze dell'ordine che condussero le attività investigative, furono poi trasferiti per presunte collusioni con la criminalità organizzata. La vittima, invece, un 38enne, fu ucciso dentro la sua macelleria ad Episcopio, frazione di Sarno. L'uomo avrebbe tentato di opporsi alla rapina che stava per essere consumata nei riguardi del padre. I banditi si diedero poi alla fuga. Le prime attività si concentrarono, poi, su due fratelli di Pagani che avrebbero avuto possesso di un'auto compatibile con quella individuata a Sarno. Il nuovo processo potrebbe, ora, fornire una nuova versione dell'accaduto che risale al 1981. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento