Cronaca

Terreni allagati tra Nocera e Sarno, Canfora: "Partono le denunce"

Il primo cittadino esprime solidarietà ai contadini per i danni subiti che sarebbero stati provocati da un guasto tecnico. E annuncia che il Comune si costituirà parte civile

Uno straripamento anomalo del fiume, senza piogge e quindi riconducibile probabilmente ad un guasto tecnico, si e? verificato sulle sponde di Sarno e Nocera Inferiore.A mostrare quanto accaduto, nelle ultime ore, tra i due comune dell’Agro, è direttamente il sindaco Giuseppe Canfora che ricorda: “Ho inviato una nota, diverse settimane fa, che e? rimasta del tutto inascoltata e, che questa mattina, dinanzi alle terribili immagini dei terreni coltivati distrutti sembra drammaticamente profetica”.

La polemica

Il primo cittadino si scaglia contro gli enti competenti in materia ambientale: “Sono arrabbiato verso la burocrazia svogliata e distruttiva, verso il rimpallo di competenze, contro i tanti enti che devono dire la propria ed autorizzare operazioni ed interventi sul fiume che, di fatto rallentano fino all’estremo epilogo una operazione necessaria in tempi brevi e che necessita di organizzazione e pianificazione ordinaria. Questa e? una battaglia che portiamo avanti accanto ai contadini ormai da anni. Abbiamo allertato le forze dell’ordine per i rilievi e le indagini perche? si faccia luce su quanto accaduto e si individuino i responsabili di tale atto scellerato e nefando”. Poi Canfora annuncia: “Insieme ai contadini, il Comune di Sarno si costituirà parte civile e denuncerà tutti gli enti che non sono intervenuti per tempo, nonostante le richieste con note ufficiali. Intanto, insieme alla Giunta, ai consiglieri, stiamo predisponendo tutte le misure per il contributo di indennizzo. La mia vicinanza, il mio sostegno reale ai contadini.  Non vi lascerò soli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreni allagati tra Nocera e Sarno, Canfora: "Partono le denunce"

SalernoToday è in caricamento