Cronaca

Sarno, accoltella l'uomo che sequestrò il pallone al figlio: a processo

Per l'accusa di tentato omicidio e porto in luogo pubblico di arma impropria è finito a processo A.B. L'uomo intervenne dopo un litigio tra G.S. e la moglie, anche lei indagata per il solo reato di stalking

Aveva sequestrato il pallone ad un ragazzo causando la reazione del padre, che decise di accoltellarlo preso dalla rabbia. Per l'accusa di tentato omicidio e porto in luogo pubblico di arma impropria è finito a processo A.B. , di Sarno. L'uomo intervenne dopo un litigio tra G.S. e la moglie, anche lei indagata per il solo reato di stalking. Baselice si presentò ad un bar per cercare l'altra persona, minacciandola di morte. Poi sferrò una coltellata, giunta alla regione dorsale della vittima, che trapassò la pleura.


Solo la fuga della vittima evitò il peggio. Il contesto nel quale maturò l'episodio criminale risale al 10 maggio 2016, con il figlio dell'imputato che probabilmente aveva disturbato un pò troppo mentre giocava a pallone. G.S. , a quel punto, gli portò via la palla per farlo smettere. I genitori del piccolo, venuti a conoscenza della cosa, minacciarono di morte l'uomo, prospettandogli un colpo di pistola se non avesse restituito il pallone. Poi l'aggressione con il coltello. Il processo comincerà il prossimo 4 aprile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarno, accoltella l'uomo che sequestrò il pallone al figlio: a processo

SalernoToday è in caricamento