Sarno, blitz della Finanza: sequestrate 136 piante di “cannabis”

Le piante, giunte quasi a completa maturazione, erano pronte per la raccolta delle infiorescenze. Nel mirino delle Fiamme Gialle anche alcune attrezzature utilizzate dai bracconieri per la caccia illegale

Le piante

I Finanzieri del comando provinciale di Salerno, durante un servizio di controllo del territorio svolto nella località Episcopio del comune di Sarno, hanno scoperto una vasta piantagione di cannabis in un terreno demaniale, mettendo sotto sequestro ben 136 piante, ciascuna alta oltre un metro.

Il blitz

In particolare, sono state le Fiamme Gialle della Compagnia di Scafati ad individuare, nel corso di perlustrazioni nell’area dominata dai rilievi del Parco Regionale “Fiume Sarno”, la coltivazione dello stupefacente, nascosta e mimetizzata dalla fitta vegetazione presente nella zona. Le piante, giunte quasi a completa maturazione e quindi pronte per la raccolta delle infiorescenze, sono state sequestrate per la successiva distruzione; immesse sul mercato dello spaccio “al minuto”, avrebbero fruttato oltre 120 mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La caccia illegale

I controlli nell’intera area adiacente alla piantagione hanno inoltre consentito ai Finanzieri di rinvenire dell’attrezzatura per il richiamo e la cattura illecita di uccelli, impiegata da ignoti bracconieri in violazione delle norme per la protezione della fauna selvatica. Accuratamente nascosti sotto un cumulo di sterpaglie, i militari della Guardia di Finanza hanno rinvenuto e sequestrato un richiamo acustico a funzionamento meccanico (cosiddetto “fonofilo”) - completo di cavo, batteria e altoparlanti - ed altri di tipo elettromagnetico, insieme ad una rete e ad alcune gabbie. In entrambi i casi è stata prontamente interessata la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, per il prosieguo delle conseguenti indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento