menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento del fiume Sarno, sit in della Lega: "Basta promesse, interrogazione a Bruxelles"

Presenti l'europarlamentare, Lucia Vuolo, il coordinatore della provincia di Salerno, Nicholas Esposito e il coordinatore e consigliere comunale di Sarno

Sit in della Lega stamane a Sarno per portare l'attenzione sull'ennesimo sversamento che mortifica uno dei fiumi piu' inquinati d'Europa. Presenti l'europarlamentare, Lucia Vuolo, il coordinatore della provincia di Salerno, Nicholas Esposito e il coordinatore nonche' consigliere comunale di Sarno, Walter Giordano, oltre al capogruppo Lega a Sarno, Sebastiano Odierna, e Giovanni Vergati, coordinatore a San Valentino Torio.

La protesta

Nonostante la pioggia, gli esponenti europei e provinciali della Lega hanno annunciato una serie di iniziative a partire dall'interrogazione che sarà presentata nei prossimi giorni a Bruxelles, ma anche una serie di azioni mancate da anni ed a cui e' necessario dare seguito nell'immediato. "Durante il periodo di chiusura imposto dall'emergenza Coronavirus, abbiamo scoperto che il fiume Sarno può avere acque splendide e trasparenti. Da quando tutto è ripreso, a valle, dopo neanche due settimane - dicono - le acque stanno tornando al loro orribile grigiore, nell'indifferenza della politica regionale". "Sto preparando un'interrogazione denuncia per capire cosa sia successo e cosa possiamo fare. L'obiettivo è ridare dignità ai territori e il rispetto delle norme, ha detto l'europarlamentare Lucia Vuolo. "L'Europa ha stanziato tanto affinchè ci fosse una risanamento dei luoghi. Ma se l'uomo non prende provvedimenti concreti per chiudere quello che distrugge - conclude - è totalmente inutile. Di chiacchiere se ne sono fatte tante come anche di passerelle, il popolo è stanco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento