Sarno, smaltimento illecito di rifiuti: nei guai noto imprenditore

A svolgere l'ispezione sono stati i carabinieri forestali insieme al nucleo delle guardie giurate dell’Accademia Kronos(associazione di protezione ambientale) e al personale del Parco Regionale del Fiume Sarno

I carabinieri forestali insieme al nucleo delle guardie giurate dell’Accademia Kronos (associazione di protezione ambientale) e al personale del Parco Regionale del Fiume Sarno hanno scoperto che un noto imprenditore smaltiva illecitamente i reflui inquinanti (contenenti olii esausti, lubrificanti, etc,) prodotti dalla sua attività, prima in una vasca a servizio di un ampio piazzale, poi attraverso un sistema di pompe sommerse azionato da un impianto elettrico appositamente realizzato per tale scopo, direttamente su suolo, dove di fatto aveva realizzato un vero e proprio acquitrino inquinante che, oltre a determinare un diffuso fenomeno di inquinamento del suolo, vista l’estrema vicinanza al Rio Cerola e poco più a valle anche del Rio San Marino, provocava anche l’inquinamento delle acque.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz

Nel corso della perquisizione, grazie all’uso di specifici coloranti (fluoresceina), militari e guardie giurate hanno smascherato l’illecito smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Non solo. Ma, al termine di ulteriori controlli, hanno accertato che l’imprenditore non era in grado di fornire alcuna documentazione utile a dimostrare le modalità attraverso le quali aveva periodicamente smaltito i reflui inquinanti, che venivano prodotti a seguito dell’attività lavorativa. Dopo i controlli di rito i mezzi utilizzati per lo smaltimento sono stati sequestri, mentre l’uomo denunciato all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento