rotate-mobile
Cronaca Sarno

Sarno, sparò ad un giovane per strada: resta in carcere dopo il Riesame

Il giovane fu ferito all’altezza del ginocchio destro, ma non rischiò mai la vita, per sua fortuna, vista l'entità della ferita

Resta in carcere, con ricorso dichiarato inammissibile dal Riesame, G.B.A. , accusato di lesioni e porto illegale di arma da fuoco: il trentaduenne è indagato perchè responsabile della gambizzazione di un ragazzo di Sarno, F.A. , consumata alla fine dello scorso dicembre all’esterno del Bar Marisa. Il giovane fu ferito all’altezza del ginocchio destro, ma non rischiò mai la vita, per sua fortuna, vista l'entità della ferita.

Le indagini

L’uomo fu individuato dagli uomini del commissariato polizia di stato, al comando della vicequestore Marzia Morricone, con la collaborazione degli uomini della squadra mobile di Salerno e il coordinamento del pm Davide Palmieri. Stando alle accuse, avrebbe agito per motivi personali, dopo un litigio pregresso della vittima con suo figlio. Dinanzi agli inquirenti ammise le sue responsabilità, conducendo lui stesso gli investigatori nel luogo dov’era occultata l’arma, una pistola calibro 32 modificata abilmente per poter esplodere colpi calibro 7.65. L’episodio avvenne a Sarno, il 22 dicembre scorso, davanti ad un noto bar di via Piave. Nel giro di poche ore, nel corso della notte successiva scattò l’arresto con traduzione al carcere di Salerno. Subito dopo il fermo risultò positivo al Covid, con dei contagi registrati tra il personale di polizia impegnato nelle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarno, sparò ad un giovane per strada: resta in carcere dopo il Riesame

SalernoToday è in caricamento