rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Sarno

"Sarno, prima che sia tardi": l'iniziativa e la piattaforma unitaria

Si intitola "Sarno, prima che sia tardi" l'iniziativa in programma il 4 ed il 5 marzo che toccherà le città attraversate dal bacino del fiume Sarno e lanciare ufficialmente la piattaforma permanente “Sarno subito”

Si intitola "Sarno, prima che sia tardi" l'iniziativa in programma il 4 ed il 5 marzo che toccherà le città attraversate dal bacino del fiume Sarno e lanciare ufficialmente la piattaforma permanente “Sarno subito”. 

Il programma

Il 4 marzo, l’appuntamento è alle 11.00 presso il parcheggio del cimitero di San Marzano per partire da lì in un itinerario di pattugliamento lungo gli affluenti del fiume Sarno, per registrarne le criticità. Alle 16.00 invece si partirà da Sarno, presso il lungofiume all’altezza della traversa Matteotti, per un’assemblea pubblica in cui illustrare le condizioni trovate al mattino e per dare voce alla cittadinanza. Domenica 5 marzo sarà la volta di Nocera Inferiore, ore 10.30 in piazza Diaz, si proseguirà in corteo fino alla Cassa armonica del parco giochi “Rea” per un’assemblea pubblica. Tante le realtà e le associazioni che hanno aderito a questo evento, perché il fiume Sarno non appartiene ad una bandiera politica o sociale, il fiume Sarno appartiene a tutti noi!

Le adesioni

Tante sono le adesioni: Unione Giovani di Sinistra, Giovani di Europa Verde, Controcorrente, Anpi Nocera-Pagani, Legambiente Valle del Sarno – Leonia, Libera Presidio “J. E. Masslo”, Proloco Nocera di Tutti, Amici di Rione Calenda, Cittadinanza attitva e tribunale del malato Salerno, CGIL confederati Salerno e CGIL Spi Salerno, Ridiami Vita al Castello, Orma Verde, Rifondazione Comunista Nocera-Pagani, Futurama, Compost Collettiva Trasfemminista, Potere al Popolo Agro nocerino-sarnese, Comitato Acqua Pubblica Nocera Inferiore, Legambiente “Francesco di Pace” Castel San Giorgio e Aquamunda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sarno, prima che sia tardi": l'iniziativa e la piattaforma unitaria

SalernoToday è in caricamento