Sarno, si separano, ma lui non lo accetta: botte e persecuzioni alla moglie

L'imputato è stato raggiunto dalla richiesta di processo con giudizio immediato presentata dalla procura di Nocera. Durante le indagini fu sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa

Non aveva accettato la separazione dalla sua compagna, dando inizio così ad una lunga serie di minacce, attraverso messaggi e telefonate. Interessando anche i familiari di lei dei suoi sfoghi. Violenze, angherie e pedinamenti sono al centro di un imminente processo nei confronti di un 48enne di Sarno, chiamato a rispondere di maltrattamenti.

L'indagine

L'imputato è stato raggiunto dalla richiesta di processo con giudizio immediato presentata dalla procura di Nocera Inferiore. Durante le indagini, fu anche sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Stando alle accuse, il 48enne avrebbe maltrattava correntemente la donna, anche sotto il punto di vista psicologico, contattandola ripetutamente con messaggi whatsapp e «minacciando di ucciderla, di farle del male, di sfigurarla, di incendiare la sua casa e la sua autovettura». Una serie di "promesse" generate dalla richiesta di separazione avanzata da parte della donna, che voleva chiudere la relazione coniugale dopo una serie di problemi. L'imputato aveva chiamato in sequenza anche la sorella e la figlia della donna, per farla desistere nel suo intento, portando avanti le minacce contro di lei. Da parte sua si era verificata una continua manifestazione di sofferenze, privazioni e reazioni ansiose di fronte alla persecuzione: la vittima aveva denunciato a luglio scorso, con l’avvio dell’iter giudiziario portato avanti dai carabinieri e l’apertura di un fascicolo investigativo da parte della procura di Nocera. L’uomo era stato poi interrogato: a suo carico pesano i numerosi elementi raccolti dagli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento