Ladri nella scuola "Giovanni Falcone" di Sassano: rubati 5 computer

Il furto si è verificato, nella notte, all'interno della sede della frazione Silla. Sul posto sono giunti i carabinieri

Continuano i furti nelle scuole in provincia di Salerno. Questa volta nel mirino dei ladri è finito il plesso della frazione Silla di Sassano dell’Istituto Scolastico Comprensivo “Giovanni Falcone”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il furto

Nel corso della notte i malviventi hanno forzato una porta per entrare nella struttura, dove hanno rubato cinque computer. Poi sono fuggiti via senza lasciare tracce. Ad accorgersi del furto, questa mattina, sono stati i dipendenti che hanno immediatamente avvisato il preside e i carabinieri, che hanno avviato le indagini per risalire all’identità dei ladri. La notizia ha fatto subito il giro del piccolo paese salernitano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Ravello, entra nudo in chiesa e canta "O sole mio": arrivano i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento