Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Zona Porto / Via Molo Manfredi

Sbarco, trasportati "come sardine": uomo soccorso in mare, feriti e casi di scabbia/La diretta

Con un considerevole ritardo rispetto al primo orario previsto per l'approdo, la nave spagnola Rio Segura, con a bordo i 1216 migranti, arriva al Molo Manfredi

Nuovo sbarco, oggi, al porto di Salerno. Con un considerevole ritardo rispetto al primo orario previsto per l'approdo, la nave spagnola Rio Segura, con a bordo i 1216 migranti, alle ore 12 si trovava a 15 minuti dal Molo Manfredi. Gli stranieri provengono da Congo, Nigeria, Ghana, Mali, Gambia, Niger, Guinea, Sudan, Senegal, Bangladesh, Pakistan e Camerun. Secondo il piano di riparto, 300 resteranno in Campania, 150 in Piemonte, 75 in Toscana, 96 in Lombardia, 75 in Veneto, 50 in Abruzzo, 50 in Molise, 50 in Friuli, 100 in Emilia Romagna, 39 in Liguria, 50 nelle Marche, 50 in provincia di Trento e Bolzano, 50 in Basilicata, 50 in Umbria ed 11 in Valle d'Aosta.

Leggi>>>Il monito del Prefetto

"A bordo ci sono persone ferite", annuncia il dottore Rino Pauciulo, chirurgo d'urgenza assegnato alla Struttura Complessa Emergenza Urgenza dell'Asl, presente anche in Afghanistan, due volte all'anno in Africa per missioni umanitarie. "Due colleghi dermatologi controlleranno la presenza di casi scabbia. Se ce ne saranno (ci segnalano una persona),  il protocollo prevede isolamento sotto il gazebo blu. - continua il medico-  L'ospedale da campo è diviso in due settori. Quello pediatrico e femminile dispone anche di un ecografo per la visita ginecologica. Sono presenti 11 donne gravide e 13 neonati. Nel settore maschile, saranno visionate ferite e fratture". Le notizie ricevute dalla nave segnalano vari feriti a bordo: una persona con frattura chiusa, tre con rottura del legamento, una con trauma alla rotula e accumulo di liquido, 5 traumatizzati. Ci sono anche due casi di congiuntivite. "Quelli che hanno necessitá di essere ospedalizzati, vanno al Ruggi, a Cava de' Tirreni, nei reparti di ortopedia, medicina, chirurgia oppure malattie infettive -prosegue Pauciulo - Disponiamo di due dermatologi, un chirurgo, la ginecologa, la pediatra, a richiesta l'infettivologa e una decina di infermieri, tutti forniti dall'Asl. C'è una minima quota partecipativa di associazioni che inviano mezzi di soccorso. La logistica è di competenza della Croce Rossa. Abbiamo biscotti, latte in polvere, acqua in quantitá, qualche merendina. La maggioranza sarà comunque trasferita all'Hub della Protezione Civile".

Sbarco dei migranti/29 giugno 2017/Fotoreporter Guglielmo Gambardella

Circa i minori: ne sbarcheranno 256 di cui 13 neonati. Non si ha contezza di quanti siano non accompagnati. In prima linea per le operazioni di accoglienza la "squadra" del settore socio formativo del Comune di Salerno capitanata dal direttore Rosario Caliulo e dall'assessore Nino Savastano. "Abbiamo individuato al momento una ventina di posti in Campania -racconta il direttore Rosario Caliulo - riceviamo supporto da una struttura di Caserta, poi qualche unitá a San Valentino Torio, Felitto, Capaccio. E' uno sbarco quasi al buio. Non abbiamo notizie precise, ma sommarie. A bordo non riescono a fornire un dato distinguendo tra minore accompagnato e non accompagnato perchè sono stipati come sardine. La nave Rio Segura trasporta 1216 persone e potrebbe contenerne la metá".

L'approdo

Alle ore 12.35, la nave è giunta al Porto: applausi dei migranti increduli di essere giunti finalmente sulla terraferma. "Ci sono due medici a bordo, le donne gravide sono in buone condizioni. Abbiamo fatto tutti i controlli possibili con la magistratura. Non risultano al momento scafisti a bordo." Lo ha dichiarato il Prefetto Malfi, dopo la prima ricognizione a bordo della Rio Segura. Emergono retroscena a proposito della persona soccorsa in mare aperto, durante il tragitto verso Salerno: si tratterebbe di un membro dell'equipaggio, colpito da un improvviso attacco di appendicite. E' stato prelevato da un elicottero.

Giunto sul Molo, intorno alle 13, intanto, anche il Questore Pasquale Errico. Diverse le persone ferite, di cui una persona con frattura chiusa, tre con rottura del legamento, una con trauma alla rotula e accumulo di liquido, cinque i traumatizzati ricoverati tra il Ruggi e l'ospedale di Cava. Undici, inoltre, le donne gravide e 13 i neonati. I casi di scabbia accertati sono 27: 25 uomini, una mamma e il suo piccolo. Moltissimi i bambini reduci dalla traversata della speranza. Operazioni in corso.

(Foto di Guglielmo Gambardella)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco, trasportati "come sardine": uomo soccorso in mare, feriti e casi di scabbia/La diretta
SalernoToday è in caricamento