rotate-mobile
Cronaca

Sbarco di Migranti a Salerno: ultimate le operazioni, il sindaco chiede al Governo percorsi chiari per l'inclusione

Si tratta del secondo sbarco dall’inizio del 2024, nella precedente circostanza il 5 gennaio scorso, la nave “Open Arms” dell’omonima Ong spagnola approdò al Molo Manfredi con 60 migranti a bordo

È attraccata dopo le 19 di domenica, al Molo Manfredi, la nave Geo Barents con a bordo 84 persone, delle quali 62 adulti, 2 donne e 20 minori, di cui 19 non accompagnati e un bimbo piccolo.

Sbarco Migranti 2 giugno 2024/foto di Guglielmo Gambardella

I migranti, tutti in buona salute e provenienti da Gambia, Guinea, Etiopia, Egitto, Eritrea, Senegal, Ghana, Mali, Siria, Sudan, sono stati recuperati in due operazioni di soccorso in ambito internazionale. Di sabato mattina, la riunione in Prefettura per coordinare le operazioni di accoglienza guidate dalle Politiche Sociali del Comune di Salerno. In provincia di Salerno resteranno 38 persone, il resto verrà trasferito in Calabria.

foto Gambardella-8


Sulla nave, anche una 17enne che, insieme ad altri 14enni che erano a bordo, resteranno in città. "Il nostro impegno è continuo per garantire percorsi specifici per l'inclusione e l'integrazione, nonostante spesso le leggi nazionali non aiutino”, ha detto l'assessore alle Politiche Sociali, Paola De Roberto. E il Prefetto di Salerno, Francesco Esposito incalza: "Ci troviamo in un territorio al cospetto di una comunità che ha sempre risposto bene e ha sempre fatto della solidarietà una sua bandiera e continua a farlo perché vedo comunque che ci sono una grande attenzione e un grande spirito di ospitalità. Questo è un vanto per l'intera provincia di Salerno”. Nel corso dei controlli affidati alle forze dell’ordine, dunque, si cerca anche di verificare se, tra le persone soccorse, vi siano scafisti. 

nave-20

"Sono ormai dieci anni che la nostra città accoglie i migranti nei numerosi sbarchi che si sono susseguiti. Lo abbiamo sempre fatto animati da un forte senso di solidarietà. È necessario che l'Italia non si chiuda ma crei le condizioni per una maggiore integrazione nei nostri contesti. -  ha osservato il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - Noi abbiamo bisogno di forza lavoro e quindi servono regole precise, politiche inclusive e strumenti per un costante dialogo e una fattiva inclusione. L'operato della nostra Amministrazione Comunale lavora in tal senso da sempre. Non si può lasciare alla fatalità la vita di queste persone, sfuggite a guerre, violenze, soprusi. Servono percorsi chiari e definiti supportati non solo a livello locale, ma anche e soprattutto a livello nazionale", ha aggiunto.

IMG-20240602-WA0079-2

Quello di domenica è il secondo sbarco dall’inizio del 2024, nella precedente circostanza il 5 gennaio scorso, la nave “Open Arms” dell’omonima Ong spagnola approdò al Molo Manfredi con 60 migranti a bordo. In prima linea, la Protezione Civile del Comune di Salerno, nonchè i volontari, forze dell'ordine, i sanitari, tra cui quelli del Vopi, associazioni e mediatori.

Accoglienza-4

IMG-20240602-WA0073

accoglienza 2

Foto Malam Batcha

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco di Migranti a Salerno: ultimate le operazioni, il sindaco chiede al Governo percorsi chiari per l'inclusione

SalernoToday è in caricamento