Cronaca Scafati

Armi nascoste nel suo giardino, condanna definitiva per 35enne di Scafati

La Suprema Corte ha rigettato il ricorso presentato dalla difesa a carico dell’imputato confermando la pena d’appello

Foto d'archivio

Diventa definitiva la condanna per possesso di armi per un 35enne di Scafati, arrestato nel dicembre 2017 a Sant’Egidio del Monte Albino e processato con rito alternativo, con la pena di tre anni emessa dal gup scontata in appello a due anni e dieci mesi. In particolare, l’uomo era accusato di detenzione illecita di armi e riciclaggio, per il possesso ingiustificato di diverse armi nascoste in un capanno nel giardino di pertinenza della propria abitazione, a Sant’Egidio Monte Albino.

La Cassazione

La Suprema Corte ha rigettato il ricorso presentato dalla difesa a carico dell’imputato confermando la pena d’appello, ribadendo la piena utilizzabilità delle dichiarazioni spontanee raccolte in fase preliminare. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi nascoste nel suo giardino, condanna definitiva per 35enne di Scafati

SalernoToday è in caricamento