rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Scafati

Convinse una minorenne a vendere il suo bimbo, arrestato ginecologo di Scafati

Andrea Cozzolino è stato arrestato dalla polizia: aveva convinto una minorenne a vendere per 25mila euro il suo bimbo. In Procura la coppia che "acquistò" il piccolo

Era il 2011, quando convinse una minorenne a "disfarsi" del suo bambino, a patto che lo avesse partorito nella clinica "S. Lucia" nel napoletano. Tutto ebbe inizio nella clinica "S. Anna" di Caserta, dove il ginecologo Andrea Cozzolino, protagonista dello scandalo, presta servizio, eseguendo aborti anche oltre i termini consentiti dalla legge 194.

La ragazza minorenne intenzionata ad abortire, dinanzi alla richiesta di 6mila euro avanzata dal medico, si è lasciata convincere dallo stesso Cozzolino a partorire presso un'altra clinica, la Santa Lucia di San Giuseppe Vesuviano, dove pure il ginecologo prestava servizio, con la promessa di disfarsi del bambino, evitandone il riconoscimento.

In realtà, quel bimbo "spettava" ad una coppia della provincia di Salerno C.G. ed E. M., aspiranti genitori che avrebbero versato a Cozzolino 25mila euro per avere il piccolo. Le indagini della  Questura di Caserta sono partite da una segnalazione della madre naturale a un centro anti-violenza di Santa Maria Capua Vetere: la minore si era accorta che il bambino venduto alla coppia risultava inserito nello stato di famiglia dei propri genitori ed aveva presentato una denuncia.

Non è stato di parola, il dottor Cozzolino che aveva assicurato alla ragazza che il bambino sarebbe stato riconosciuto dai nuovi genitori, senza aver fatto i conti con la direzione della clinica "Santa Lucia" che, estranea alla compravendita, aveva comunicato al Comune di residenza della madre vera, i dati anagrafici del neonato. Indagata per violazione della legge sull' adozione e l'affidamento dei minori, intanto, la giovane, mentre la coppia che "acquistò" il piccolo deve presentarsi alla Polizia Giudiziaria.

Finisce in manette, ovviamente, Cozzolino, per l'ignobile azione di compravendita messa in campo. Il povero bimbo è stato tolto alla coppia "adottiva" e condotto  in una casa famiglia, come richiesto dalla madre naturale. Una storia agghiacciante.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convinse una minorenne a vendere il suo bimbo, arrestato ginecologo di Scafati

SalernoToday è in caricamento