menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scafati, la stessa "buca d'acqua" in quattro controversie legali: avvocato rischia il processo

La Procura di Nocera lo accusa di aver favorito altri legali impegnati a rappresentare i richiedenti, tanto da chiudere le controversie con decisioni favorevoli

Rischia il processo un avvocato a Scafati, responsabile dell'ufficio avvocatura del Comune tra il 2014 e il 2015, raggiunto dalla richiesta di rinvio a giudizio per abuso d'ufficio su pratiche risarcitorie per danni e incidenti stradali legali a palazzo Mayer

La storia

Il legale è accusato - durante l'attività transattiva per la risoluzione delle liti - avrebbe violato criteri di imparzialità e buon andamento della pubblica amministrazione, stipulando una negoziazione per 800 euro saldati per una persona interessata da una caduta con Fiat Idea in una buca colma d'acqua. Un sinistro che non risultò dai rapporti della polizia locale, in via San Marzano, peraltro di proprietà provinciale. L'avvocato fece presente la legittimazione del comune, con la risoluzione della lite in un secondo momento. Ancora, chiuse quattro diverse transazioni relative al 2015, per 1132 euro, rispettivamente 2109 euro, 3909 euro, tutte per danni causati da una stessa caduta, nella stessa pozza d'acqua non segnalata "in relazione alle quali veniva allegata sempre la stessa foto", per avere il risarcimento danni. Quella stessa foto fu abbinata non solo alla stessa buca e allo stesso incidente, ma anche alla stessa auto, in modo da evidenziare un'incongruità divenuta materiale probatorio nel corso delle verifiche. Il quarto eipsodio della serie riguarda una transazione per il pagamento delle spese relative alla registrazione di una sentenza del 2012, che statuiva la soccombenza del Comune di Scafati per quanto riguarda l lesioni subite da una persona in un incidente, riconducibile alle responsabilità del Comune. L'avvocato, non potendosi costituire contro l'ente, impiegò un collega del suo studio, mentre chiuse con 5milae uro una transazione per dei danni, sempre per la buca, riportati da una Ferrari. Per questa sentenza di fatti, il legale è atteso dall'udienza preliminare. La Procura di Nocera lo accusa di aver favorito altri legali impegnati a rappresentare i richiedenti, tanto da chiudere le controversie con decisioni favorevoli. L'udienza è prevista per il febbraio 2021. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento