Investita e uccisa a Torino, indagato un 52enne di Scafati: "Non so nulla"

A pronunciare queste frasi è l’uomo indagato per l’omicidio colposo e omissione di soccorso di Giuliana Minuto, la donna travolta e uccisa da un camion in corso Moncalieri, a Torino

Non ho sentito niente, non posso essere stato io». A pronunciare queste frasi è l’uomo indagato per l’omicidio colposo e omissione di soccorso di Giuliana Minuto, la donna travolta e uccisa da un camion in corso Moncalieri. Le frasi vengono ripetute dal 52enne fermato dalle forze dell’ordine a Scafati, in provincia di Salerno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo continua a dire di non essersi accorto di nulla, tanto che quando i carabinieri hanno bussato alla porta di casa sua ha pensato fosse uno scherzo. Il legale del conducente, Sabato Romano, dell’Iveco Stralis arriverà domani a Torino per il conferimento dell’incarico dell’autopsia sul corpo della donna deceduta in mezzo alla strada, falciata dal grande mezzo. Stando alle indagini, gli orari del passaggio dell’Iveco Stralis sembrano essere compatibili con quelli dell’incidente. Un supporto è stato fornito dalle immagini delle telecamere. Gli inquirenti valuteranno ora na serie di aspetti: se il conducente era al telefono al momento dell’incidente e se il tir poteva transitare in corso Moncalieri, essendo un mezzo pesante. L’uomo continua a chiedere agli investigatori se siano sicuri che sia stato davvero lui a investire la donna: la risposta a questa domanda la daranno gli esiti degli esami che hanno cercato tracce biologiche sul «tir killer». "Non mi sono accorto di nulla, nessuno ha urlato, non ho sentito niente. Sono passato da Torino, poi sono andato a Milano e poi, venerdì sera, sono tornato a Salerno. Quando sono stato chiamato per andare in caserma a ritirare gli atti, mi è crollato il mondo addosso"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Dramma a Casal Velino: anziano esce dal mare e muore sulla spiaggia

  • Covid-19, sono 41 i contagiati a Salerno: terzo caso in poche ore

  • Covid-19, altri 19 casi positivi in Campania: il bollettino

  • Covid a Salerno e provincia: i nuovi positivi sono 78, boom a luglio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento