Nuovo caso positivo da Covid-19 a Scafati, appello di Salvati per l'ospedale

Si tratta di una persona che lavora in ambito sanitario fuori dalla città. L’Asl ha già ricostruito i contatti che ha avuto nelle ultime settimane ed è attualmente in quarantena domiciliare

Il sindaco Cristoforo Salvati

Nel comunicare una nuova guarigione ma anche un nuovo caso positivo al Covid-19 a Scafati, il sindaco Cristoforo Salvati chiede ai suoi concittadini di sostenere la raccolta fondi promossa dal Comune per sostenere l’ospedale “Mauro Scarlato” e le famiglie in difficoltà economica.  

Il nuovo contagio

Si tratta di una persona che lavora in ambito sanitario fuori dalla città di Scafati. L’Asl ha già ricostruito i contatti che ha avuto nelle ultime settimane ed è attualmente in quarantena domiciliare. “Le sue condizioni sono buone” fa sapere il primo cittadino che, poi, conferma: “Sono stati trasferiti nell’ex ospedale Da Procida di Salerno i primi quattro nostri concittadini positivi domiciliati, che si sono allontanati dalle loro famiglie per evitare di infettare anche i loro parenti conviventi”. Dal 6 aprile al 19 aprile sono stati effettuati in città 255 tamponi naso-faringei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appello per l’ospedale:

Cari concittadini, questa esperienza insolita e triste che stiamo vivendo, mi ha dato anche dei messaggi positivi. Si è creata una fitta rete di solidarietà intorno a chi, in questo momento, si trova in difficoltà. Tante le iniziative dell’amministrazione e della società civile a sostegno dell’ospedale e delle persone in difficoltà economiche. Per supportare ulteriormente queste giuste cause l’amministrazione comunale ha creato un conto vincolato sul quale stiamo raccogliendo fondi per sostenere il presidio ospedaliero M. Scarlato che si occupa dei casi Covid-19. Considerato inoltre, che il perdurare dell’emergenza sta avendo ricadute anche sul profilo economico delle famiglie, causando forti problemi nel pagamento di bollette e fitti, stiamo raccogliendo fondi anche per fronteggiare lo stato di grave crisi sociale. Va chiarito che l’art. 66 del D.L. n. 18/2020, avente ad oggetto incentivi fiscali per le erogazioni liberali in denaro dalle persone fisiche e enti non commerciali a sostegno dell’emergenza Covid-19 in favore dello stato, regioni e enti locali territoriali, prevede una detrazione d’imposta lorda ai fini dell’imposta sul reddito pari al 30% per un importo non superiore a 30.000 euro mentre per le erogazioni effettuate dai titolari d’impresa si applica l’art. 27 legge 13/5/1999 n. 133. Non perdiamo l’occasione per dimostrare la nostra sensibilità e generosità facendo un versamento sul conto “Raccolta fondi emergenza coronavirus” con causale Ospedale Mauro Scarlato o Emergenza Sociale.
IBAN: IT80H0885576490000001006564

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

  • Covid-19: i contagi superano quota 200 in provincia, due bimbi positivi a Salerno e 2 casi a Baronissi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento