menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scafati, scioglimento del consiglio comunale: Tar respinge il ricorso degli ex consiglieri

Erano 17 i firmatari del provvedimento, preparato dall'avvocato amministrativista Felice Laudadio

E' stato respinto il ricorso degli ex consiglieri comunali, fedelissimi all'ex sindaco Pasquale Aliberti , per annullare lo scioglimento del Consiglio comunale per camorra. Erano 17 i firmatari del provvedimento, preparato dall'avvocato amministrativista Felice Laudadio. I nomi: Diego Chirico, Giancarlo Fele, Annalisa Pisacane, Antonio Fogliame, Nicola Acanfora, Teresa Formisano, Carmela Berritto, Brigida Marra, Dalila Borriello, Diego Del Regno, Mimmo Casciello, Alfonso Pisacane, Francesco Vitiello, Michele Raviotta, Antonio Pignataro, oltre alle fedelissime alibertiane Virgilia Fogliame e Laura Semplice.

Il ricorso


Il Comune era stato sciolto con decreto firmato dal Salvatore Malfi. Il ricorso era stato presentato invece un anno fa al Tar del Lazio per contestare le accuse mosse dalla Prefettura: dalla gestione dei tabelloni funebri al modo in cui l’amministrazione Aliberti avrebbe gestito le società partecipate come “Acse” e “Scafati Sviluppo”. Il Collegio della prima sezione del Tar (presidente Carmine Volpe, estensore Ivo Correale) ha spiegato che «il provvedimento di scioglimento si basa sull’accertata diffusione sul territorio della criminalità organizzata e non ha natura di provvedimento sanzionatorio, non avendo finalità repressive nei confronti di singoli, ma risponde allo scopo fondamentale di salvaguardare la funzionalità dell’amministrazione pubblica, per cui nessun coinvolgimento diretto può essere ricondotto ai singoli amministratori sotto il profilo morale». Nel ricorso veniva contestata la mancanza dei «presupposti di concretezza, univocità e rilevanza degli elementi posti a base della misura dissolutoria» all’interno della relazione che decretò lo scioglimento dell’Ente. In aggiunta, poi, alla presunta inattendibilità delle dichiarazioni fornite dal ragioniere capo Giacomo Cacchione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento