Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Contrabbando di sigarette in provincia di Salerno, sette le condanne del tribunale

Le zone di riferimento sono San Marzano sul Sarno e Scafati, con l'accusa per tutti di contrabbando di sigarette

Foto archivio

Vent'anni di carcere ed otto mesi totali per sette dei dodici indagati coinvolti in una maxi inchiesta sul contrabbando. Sono queste le decisioni del gup del tribunale di Salerno, con le sentenze giunte dopo la celebrazione del rito abbreviato. Le zone di riferimento sono San Marzano sul Sarno e Scafati, con l'accusa per tutti di contrabbando di sigarette

L'indagine

Il lavoro investigativo fu condotto dalla Guardia di Finanza di Salerno, tra le province di Salerno e Napoli. Dodici in tutto le persone che furono coinvolte. Un gruppo che era impegnato nel contrabbando di tabacchi lavorati esteri e di reati di detenzione, trasporto e commercializzazione di ingenti quantitativi di sigarettE provenienti, in larga parte, da paesi dell’Est I Europa, soprattutto dall’Ucraina, ma anche dalla Cina. Un altro canale era invece aperto con la periferia di Napoli, da dove provengono invece gli altri indagati. Durante le perquisizioni furono sequestrati anche 30 chili di bionde illegali. Secondo stime della Guardia di finanza, la banda avrebbe mosso e commercializzato, solo tra giugno e luglio 2018, 3 tonnellate di sigarette almeno, di cui 200 chili sequestrati, generando un volume d'affari illecito stimato in mezzo milione di euro.  Tra i coinvolti, alcuni percepivano anche il reddito di cittadinanza, che fu poi sospeso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando di sigarette in provincia di Salerno, sette le condanne del tribunale

SalernoToday è in caricamento