Scafati, sale sull'altare e inveisce contro il prete: fermata una donna

L'increscioso episodio si è verificato durante la festa patronale in Piazza Vittorio Veneto. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri

La chiesa

Un singolare episodio si è verificato, ieri, durante le celebrazioni della festa patronale a Scafati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fatto

Durante la cerimonia, officiata dal parroco don Giovanni Ruggi dinanzi alla chiesa "Santa Maria delle Vergini" situata in Piazza Vittorio Veneto, una donna di 40 anni, proveniente dalla provincia di Napoli, si è fatta largo tra la gente. Poi è salita sull’altare, si è stesa per terra dicendo di voler morire come Gesù. Sul posto sono giunti in pochissimo tempo i carabinieri, che sono riusciti a bloccarla. Successivamente, un’ambulanza del 118 l’ha trasportata in ospedale. Inevitabilmente è  partita la corso al Lotto in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Regionali 2020, plebiscito per De Luca in Campania: i risultati definitivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento