Cronaca

Scafati, mortificazioni e botte alla madre 80enne: finisce a processo

L'uomo era finito nei guai e denunciato dopo le botte alla madre, incapace di difendersi e vittima degli atteggiamenti del figlio, in un periodo compreso tra la primavera e l'estate del 2018.

Affronterà il processo il prossimo novembre un 48enne di Scafati, accusato di molestie e maltrattamenti, oltre che di estorsione, verso la madre di 80 anni, ora deceduta

Le accuse

L'uomo era finito nei guai e denunciato dopo le botte alla madre, incapace di difendersi e vittima degli atteggiamenti del figlio, in un periodo compreso tra la primavera e l'estate del 2018. Secondo le accuse, l'uomo commise una serie di vessazioni nei riguardi del genitore, convivente. La vicenda comprende la parte ultima delle azioni violente, con l'uomo che costringeva l'anziana a darle denaro, nel dettaglio "disporre bonifici bancari e prelievi in suo favore per la somma complessiva di 38.300 euro". Allo stato l'imputato risponde di maltrattamenti e lesioni e di estorsione. Tra le accuse, schiaffi al volto, tirate di capelli, cibo proibito alla vittima e insulti e mortificazioni di ogni tipo. Il gup lo ha rinviato a giudizio giorni fa, accogliendo la tesi della Procura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati, mortificazioni e botte alla madre 80enne: finisce a processo

SalernoToday è in caricamento