menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mamma di Scafati picchiava e maltrattava i figli minorenni, chiesto il giudizio

Un’accusa che la procura ha poi trasformato in maltrattamenti aggravati, a seguito di una serie attività e riscontri condotti dai carabinieri

Avrebbe usato violenza contro i suoi figli, entrambi minorenni, al punto da condizionarli in maniera consistente nella vita di tutti i giorni. Un’accusa che la procura ha poi trasformato in maltrattamenti aggravati, a seguito di una serie attività e riscontri condotti dai carabinieri. Ora rischia il processo.

La storia

L’imputata è una donna di 53 anni, originaria di Nocera Inferiore, ma residente a Scafati. Dinanzi al gip dovrà difendersi dall’accusa di aver maltrattato i suoi figli. Nello specifico, una ragazzina di 17 anni e un bimbo di 11. Il periodo è quello individuato in epoca anteriore e prossima al 28 ottobre del 2016, nel comune di Scafati. La donna avrebbe, mediante reiterati atti di violenza, fisica e psichica, consistenti anche nel percuotere senza alcun plausibile motivo i due figli, costretto entrambi a subire atteggiamenti di prevaricazione. Ma anche di offese e di minacce, rendendo penosa ed intollerabile la convivenza dei due bambini con la propria madre. L’indagine si è evoluta grazie al lavoro dei carabinieri della sezione di polizia giudiziaria presso la procura, insieme alla denuncia sporta da altri familiari, fino alle testimonianze dei piccoli. Ora l’ultimo vaglio del giudice in udienza preliminare, prima della fissazione del dibattimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento