rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca Scafati

Fognature e fiume Sarno, finanziamenti nell'Agro nocerino e Cilento

Giorni fa, il comitato esecutivo dell’Ente idrico campano ha dato il via libera a due opere per procedere con il disinquinamento del fiume Sarno. 

Tredici milioni e mezzo di euro per le fognature nelle città di Scafati e Sarno. Giorni fa, il comitato esecutivo dell’Ente idrico campano ha dato il via libera a due opere per procedere con il disinquinamento del fiume Sarno. 

I provvedimenti

Le opere rientrano in quel progetto finalizzato al recupero ambientale del corso d’acqua più inquinato d’Europa che l’Eic, in sinergia con Regione Campania e Gori, sta realizzando per superare l’emergenza che da decenni caratterizza il corso d’acqua. A Scafati i lavori interesseranno il completamento della rete fognaria che insiste sulla strada pubblica comunale che sottopassa il viadotto della Statale 268 e prevedono «il collettamento dei reflui all’impianto di depurazione di Scafati con l’eliminazione di tutti gli scarichi in ambiente», spiegano dall’Eic. L’importo complessivo del finanziamento è di poco superiore agli 8 milioni 298mila euro. Risorse che rientrano nell’accordo tra Eic, Regione Campania, Ministero della Transizione Ecologica e Commissario Unico per la Depurazione. I lavori incideranno anche sui fenomeni di allagamento che, in seguito a intense precipitazioni piovose, provocano non pochi danni e disservizi ai cittadini».

Gli altri comuni

A Sarno, invece, ammonta a 5.200.000 euro l’importo del finanziamento per il completamento della rete fognaria interna al territorio di Sarno. In questo modo sarà possibile collettare i reflui urbani nel depuratore di Angri. I lavori riguarderanno: via Antonio Esposito, via Matteotti, via Quattrofuni, via Foce, via Vecchia Striano, via Sarno Palma, corso Vittorio Emanuele II, traversa Turner, via Carrara Porto, via Nuova Variante, via Bracigliano, via Paolo Falciani, via Castagnitiello, via Fraina, via Mancuso, via San Vito, via Sant’Eramo e via Sarno Palma. «Si tratta di un’altra tappa importante nel percorso che abbiamo individuato per raggiungere il traguardo storico del disinquinamento del fiume Sarno», dichiara il presidente dell’Eic, Luca Mascolo.

Nel Cilento, invece, è stato approvato il progetto per la sostituzione dell’adduttrice del Faraone nel tratto compreso tra il partitore di Roccagloriosa e quello di Palinuro, a Centola. Un progetto di oltre 7 milioni di euro. Servirà a portare a miglioramenti al servizio per i comuni di Scario, Montecorice, Camerota, Palinuro, Pisciotta, Ascea, Casal Velino ed Acciaroli.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fognature e fiume Sarno, finanziamenti nell'Agro nocerino e Cilento

SalernoToday è in caricamento