Cronaca

Morì schiacciato da una lastra di vetro, indagini chiuse: 2 gli indagati

Sono il legale rappresentante della ditta e il responsabile della sicurezza. Entrambi accusati di omicidio colposo, per non aver predisposto adeguate misure di sicurezza all'interno della ditta. Il giovane Gennaro morì battendo la testa a terra

Morì battendo la testa, dopo essere stato travolto da una lastra di vetro. La procura ha chiuso le indagini sul decesso di Gennaro Sorrentino, il 32enne operaio che perse la vita lo scorso 6 marzo in via Catalano, in un’azienda di lavorazione del vetro. Il sostituto procuratore Giuseppe Cacciapuoti ha iscritto 2 persone nel registro degli indagati,  accusate di omicidio colposo. Tante le irregolarità mosse dalla procura nei riguardi del rappresentante legale della ditta "La tecnica del vetro" e del responsabile della sicurezza, riassunte in quatto capi d’accusa. Le contestazioni sono tutte legate al mancato rispetto delle norme di sicurezza e sulla tipologia, oltre che modalità, della mansione che Gennaro Sorrentino avrebbe dovuto svolgere. Nel documento di valutazione dei rischi, ad esempio, per la Procura di Nocera Inferiore non erano specificati i rischi connessi alle mansioni del dipendente e neanche le tecniche per ridurre al minimo i rischi connessi all’uso delle attrezzature di lavoro. Un punto questo, importante, perché avrebbe tutelato i dipendenti, come Gennaro, nel non "sostare" sotto i carichi sospesi in vetro. E che questi ultimi, altra contestazione, non venissero trasportati nei pressi dello spazio occupato dai lavoratori, che risultavano non protetti. Il 32enne, inoltre, non sarebbe stato informato sulla procedura da eseguire per il suo compito (rimuovere degli strati sulle lastre) né sarebbe stato seguito durante la medesima attività. Il giovane avrebbe tra l’altro lavorato senza l’uso dei mezzi di protezione individuale. Gli avvocati difensori sono Concetta Di Somma e Giuseppe Buongiorno. I due indagati hanno venti giorni di tempo per chiedere di essere sentiti in procura, che si prepara a firmare per entrambi la richiesta di rinvio a giudizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì schiacciato da una lastra di vetro, indagini chiuse: 2 gli indagati

SalernoToday è in caricamento