menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto provenienti dall'estero, Iva non pagata per 64 veicoli: nei guai società di Scafati

Evasione dell'Iva sull'immatricolazione di 64 auto provenienti dall'estero. In due finiscono a giudizio per falso commesso in atto pubblico e privato. I fatti si sarebbero consumati tra Castellammare di Stabia e Scafati

Evasione dell'Iva sull'immatricolazione di 64 auto provenienti dall'estero. In due finiscono a giudizio per falso commesso in atto pubblico e privato. I fatti si sarebbero consumati - secondo un'indagine della procura di Nocera - tra Castellammare di Stabia e Scafati, tra l’1 settembre del 2015 e il 14 giugno del 2016. Il gup ha fissato l’inizio del dibattimento per il prossimo aprile. 

L'indagine

Le auto provenivano da altri paesi dell'Unione Europea, acquistati da «non soggetti Iva», attraverso pagamenti effettuati con modelli F24. Per ogni acquisto, però, vi sarebbe stato il mancato pagamento delle imposte previste. Tutto sarebbe partito da una società con sede a Castellammare di Stabia, il cui legale rappresentante è ora finito a processo. Con l’avallo, poi, di un’agenzia di pratiche automobilistiche di Scafati, incaricata dallo sportello telematico dell’automobilista. Le pratiche, già «alterate», giungevano all’attenzione del personale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, presso la direzione generale territoriale del Sud, nell’ufficio Motorizzazione civile di Salerno, indotte in errore con dati che non corrispondevano al vero.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento