Scafati, riaperta la villa comunale: soddisfatto il sindaco Salvati

Presenti al taglio del nastro, oltre al primo cittadino, diversi esponenti della maggioranza e numerosi cittadini, tutti muniti di mascherina

Il taglio del nastro

Dopo due anni di attesa, oggi è stata riaperta la villa comunale di Scafati. Una “giornata storica” l’ha definitiva il sindaco Cristoforo Salvati, presente al taglio del nastro insieme ad altri esponenti della maggioranza e di diversi cittadini, tutti muniti di mascherina. 

Il commento

Il primo cittadino ha rivendicato il lavoro svolto in questi mesi: “Non è stato facile per questa Amministrazione raggiungere tale obiettivo che in tanti, a partire da me, speravano potesse concretizzarsi. Le casse del nostro Ente sono praticamente a secco, ma siamo riusciti, con grandi sacrifici, a reperire i fondi necessari per portare a termine quei lavori di manutenzione e riqualificazione che erano necessari per riaprirla e restituirla alla città. Non siamo megalomani, preferiamo dire le cose come stanno”. Poi ha ammesso: “Chi, stamattina, si aspettava di rivedere la villa rimessa a nuovo, sarà rimasto deluso (ho messo foto di prima e dopo). I fondi a nostra disposizione non ci hanno di certo consentito di fare un’opera di restyling, che avrebbe richiesto risorse di gran lunga superiori. Quel tipo di intervento è in fase di progettazione, nell’ambito dei progetti PICS, che ci consentiranno di disporre di un finanziamento di circa un milione di euro per dare un nuovo volto alla villa comunale”. 

Il restyling 

Nel frattempo - ha aggiunto Salvati - abbiamo effettuato tutti quei lavori di manutenzione e riqualificazione che erano indispensabili per poterla riaprire, per poterla restituire ai cittadini scafatesi (rifacimento del sistema idraulico e di irrigazione; rifacimento sistema di illuminazione; pulizia delle vasche e messa a punto della vasca storica; sistemazione terreno e rifacimento sottobosco; eliminazione delle erbe infestanti e aereazione radicale delle piante; rifacimento della ringhiera esterna che costeggia fiume; rifacimento dei servizi igienici; sfoltimento degli alberi e pulizia dei rami e fusti; sistemazione del parco giochi che verrà anche rinnovato; sistemazione del nuovo agrumeto; sistemazione delle gabbie per pavoni ed uccelli)”. “Siamo riusciti nel nostro intento e questo ci rende orgogliosi del nostro lavoro. Ringrazio tutti coloro che ci hanno creduto, tutti coloro che hanno contribuito affinché tutto questo si concretizzasse. Ringrazio il vicesindaco, nonché assessore alla Villa Comunale, Giuseppe Fattoruso. Ringrazio la mia Giunta è i consiglieri comunali. Ringrazio i funzionari e i dipendenti comunali, che hanno lavorato senza sosta per far si che oggi fosse tutto pronto. E ringrazio tutti i cittadini scafatesi che questa mattina erano presenti alla cerimonia di riapertura, tutti coloro che hanno voluto condividere la nostra gioia e la nostra soddisfazione. 
Andiamo avanti, con la certezza di non voler deludere chi ha riposto fiducia in noi!” ha concluso Salvati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento