Cronaca

Scafati, morì investito dopo aver gettato i rifiuti: a rischiare il processo una ragazza di 29 anni

L'episodio si registrò nei primi mesi del 2016: a perdere la vita un pensionato di 61 anni, che mentre si avviava a rincasare in casa fu travolto da una Fiat Panda, a bordo della quale viaggiava una ragazza diretta a Boscoreale

Fu investito da un’auto, dopo che aveva depositato dei sacchetti di rifiuti. Morì sul colpo. Per la morte di Michele Tammaro, 61enne pensionato, la procura ha chiesto il rinvio a giudizio per una ragazza di Sarno di 29 anni. L’accusa è di omicidio colposo. La ragazza viaggiava a bordo della sua Fiat Panda lo scorso 12 marzo. D’un tratto, effettuò una manovra azzardata verso sinistra, finendo nella corsia opposta e terminando la sua corsa salendo sul marciapiedi antistante il domicilio della vittima.

L’anziano fu preso in pieno. Inutili i soccorsi, che giunsero velocemente sul posto, con la ragazza visibilmente sconvolta. Il fatto avvenne in via Passanti. La 29enne stava andando a Boscoreale. La macchina colpì in pieno il 61enne, che stava rientrando in casa dopo aver depositato la spazzatura. Fu schiacciato a ridosso di un muretto. La procura ha ora chiesto il rinvio a giudizio per la giovane, dopo aver esaminato i contenuti di una perizia richiesta alla Motorizzazione, con il compito di chiarire al dettaglio la dinamica dell’incidente mortale. L’ultima parola spetterà al gip, in sede d’udienza preliminare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati, morì investito dopo aver gettato i rifiuti: a rischiare il processo una ragazza di 29 anni

SalernoToday è in caricamento