rotate-mobile
Cronaca Scafati

Colpita alla testa dal fratello con un martello: morta la 59enne di Scafati

La donna è spirata, dopo quattro mesi di ricovero, all'ospedale "Umberto I" di Nocera Inferiore. I familiari chiedono di fare luce sul decesso

E’ morta la mattina di venerdì 29 luglio scorso, la casalinga di Scafati che, quattro mesi fa, venne colpita con un martello dal fratello durante una lite furibonda. La 59enne è spirata all’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, dov’era stata ricoverata a causa della grave ferita riportata alla testa, 

Le indagini

L’aggressione - riporta Il Mattino - si è verificata lo scorso 14 marzo in via Poggiomarino. E, prima di essere arrestato dai carabinieri, il fratello della vittima tentò la fuga salvo, poi, costituirsi spontaneamente. I familiari, comunque, vogliono fare luce sulle cause del decesso. La cognata (moglie dell’aggressore) ha sporto formale denuncia ai militari dell’Arma sostenendo che la donna non sia morta per le conseguenze del grave trauma cranico scaturito dall’aggressione fisica, bensì da una setticemia dovuta forse a un’infezione che avrebbe contratto in ospedale. Le indagini, da parte degli inquirenti, sono tuttora in corso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpita alla testa dal fratello con un martello: morta la 59enne di Scafati

SalernoToday è in caricamento