Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Scafati

Dramma in corsia, 37enne muore per un infarto: i genitori denunciano i medici

A perdere la vita Raffaele Granata (detto Lello) figlio dell'ex presidente della società Scafati Solidale. Secondo i familiari l'uomo sarebbe stato abbandonato per due ore su un lettino

Dramma nella serata di ieri all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dove, all’età di 37 anni, è morto Raffaele Granata (detto Lello),  figlio dell’ex presidente della società Scafati Solidale Andrea. L’uomo si era recato al pronto soccorso per un fastidio al petto, ma purtroppo è deceduto sotto gli occhi increduli dei familiari. Dopo i primi accertamenti del caso, il 37enne – secondo i genitori -  sarebbe stato lasciato per due ore su un lettino in attesa di nuovi controlli. Ma durante il periodo d’attesa il suo stato di salute è peggiorato fino al decesso, che sarebbe avvenuto a causa di un arresto cardiaco. Di qui la rabbia accumulata al dolore dei familiari che hanno sporto denuncia contro il personale medico, accusato di aver lasciato il 37enne senza cure abbandonandolo su un lettino. Ora sul cadavere è molto probabile che sarà disposta l’autopsia. Intanto la notizia della scomparsa di Lello Granata ha sconvolto l’intera città di Scafati. Granata lascia una moglie e un figlio piccolo di appena tre anni.

Alla famiglia ed in particolare al papà dell’uomo stanno giungendo, anche attraverso Facebook, centinaia di messaggi di condoglianze tra cui quello del sindaco di Scafati Pasquale Aliberti: “Caro Andrea, l'immatura e improvvisa scomparsa di Lello‪ è un dolore immenso che volgiamo condividere con te e la tua famiglia con la vicinanza, come sempre tu hai fatto con noi altri, in ogni momento di difficoltà o del bisogno. La perdita di un figlio è un vuoto incolmabile che solo la fede può farci superare. Un abbraccio grande. R.i.p”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in corsia, 37enne muore per un infarto: i genitori denunciano i medici
SalernoToday è in caricamento