menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piante di marijuana e scommesse illegali a Scafati: operazione dei baschi verdi

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno effettuato due distinti interventi operativi volti alla repressione della produzione di sostanze stupefacenti al rispetto della normativa sulle scommesse

Gli uomini della Guardia di Finanza di Scafati hanno effettuato due distinti interventi operativi volti, rispettivamente, alla repressione della produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nonché al rispetto della normativa inerente ai giochi e alle scommesse, oggetto di monopolio statale. Durante la prima operazione, le Fiamme Gialle hanno rinvenuto una pianta di marijuana, dal peso di 7 chilogrammi e mezzo, occultata all’interno di un giardino annesso ad un’abitazione di Scafati e, seppur non favorita dalla variabilità del clima della scorsa estate, cresceva rigogliosa protetta da occhi indiscreti.

L’intuito investigativo dei militari ha portato all’individuazione dell’illecita coltura, con susseguente perquisizione del giardino e dell’abitazione privata del responsabile. La segnalazione è stata inviata alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, che ha disposto l’arresto del responsabile. Sempre a Scafati, infine, i baschi verdi hanno constatato l’esercizio di una vera e propria sala scommesse abusiva, dove si effettuava la raccolta di puntate su eventi sportivi per conto di un bookmaker straniero avente sede in Austria, non autorizzato ad operare sul territorio nazionale.

Una volta giunti sul posto gli uomini della Guardia di Finanza  hanno sottoposto a sequestro il locale commerciale, dove ufficialmente si esercitava il commercio di articoli di cartoleria, unitamente a tutte le attrezzature rinvenute al suo interno, tra cui 7 postazioni personal computer complete, 4 stampanti termiche, un fotocopiatore, 8 televisori, un apparato modem e denaro contante, frutto dell’illecita attività. Il titolare dell’attività commerciale e un giocatore avventore, che poco prima aveva scommesso nell’agenzia abusiva, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Nocera Inferiore, rispettivamente per la raccolta abusiva di scommesse su eventi sportivi per conto di allibratore straniero non autorizzato e la partecipazione a scommesse clandestine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento