Covid-19, raccolti a Scafati 150 mila euro per nuovi posti letti ospedalieri

L'iniziativa realizzata con la collaborazione del professore Remo Palladino, primario di otorinolaringoiatra dell'ospedale "Umberto I" di Nocera, andrà in supporto alla terapia intensiva

Maria Rosaria Boccia (Stilista) e Benedetta De Luca (Influencer), danno il via a una campagna a sostegno della raccolta fondi destinata alla creazione di nuovi posti letti all'interno del reparto di terapia intensiva dell'Umberto I di Nocera, parte del Gruppo Nocera-Scafati-Pagani, ad oggi strettamente necessari e indispensabili per affrontare l'emergenza sanitaria del Coronavirus e per fornire gratuitamente a ciascun paziente la cura medica di cui ha urgentemente bisogno. L'iniziativa - fanno sapere le tenaci donne - realizzata con la collaborazione del professore Remo Palladino, primario di otorinolaringoiatra dell'ospedale di Nocera, andrà in supporto alla terapia intensiva, ambiente super specialistico per malati gravi. Gli ammalati con insufficienza respiratoria causata dall'epidemia in corso occupano questi reparti che risultano altamente insufficienti a fronteggiare la crisi. Un letto di terapia intensiva ha un costo nettamente superiore rispetto a un letto di degenza normale. È necessario un monitor che rilevi le funzioni vitali del paziente, un ventilatore che assista la respirazione del malato e una serie di pompe infusionali per liquidi e farmaci.

L'iniziativa

La “Rubrica” in onda il Martedi, il Giovedi e il Sabato, condotta su Facebook e Instagram da Maria Rosaria e Benedetta è quello di incentivare chiunque a dare un aiuto concreto a tutto lo staff dell'ospedale Umberto I di Nocera, collegandosi direttamente al link https://www.aslsalerno.it. Accedendo direttamente alla campagna, sarà possibile dare una donazione minima di € 5 (la piattaforma non ha commissioni, ma in fase di donazione il donatore può lasciare una mancia facoltativa), i fondi totali raccolti saranno direttamente devoluti all'ospedale per il rafforzamento della terapia intensiva. In diretta, dopo 7 gg dall’avvio della raccolta, è stato dato il correspettivo della somma raggiunta che consiste in 150 mila euro. Nel “Talk show” telematico anche due scafatesi Doc, il maestro Espedito De Marino che in ogni diretta cura l’aspetto musicale e l’avvocato penalista Walter Casciello, che gratuitamente risponde alle domande dei cittadini in diretta. Un particolare ringraziamento va ai bambini che hanno preso parte a questa iniziativa, tra cui Matty il biondo, è emozionante vedere che un bambino sia così sensibile a nobili cause, afferma Maria Rosaria. La “squadra”, per ringraziare i donatori, ha messo su un concerto virtuale, musica-moda-cultura, che andrà in onda oggj alle 18 sul canale Instagram @mariarosariaboccia.pompei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Allerta meteo in Campania, i sindaci salernitani chiudono le scuole: ecco i comuni

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento