menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pistola nell'appartamento: condannato ad otto mesi ex capo clan

L'attuale collaboratore di giustizia è stato condannato per una perquisizione subita tempo fa, durante la quale i carabinieri rinvennero una pistola nelle sue disponibilità. Il giudice lo ha condannato in abbreviato ad otto mesi

E' stato condannato ad 8 mesi di carcere l'ex capoclan e oggi collaboratore di giustizia Romolo Ridosso. Attraverso rito abbreviato, il gup ha deciso per la condanna ad otto mesi per il possesso di una pistola. L'arma da fuoco gli fu trovata in casa, durante una perquisizione. Solo qualche settimana fa, Ridosso era stato condannato a dodici anni di carcere quale mandante dell'omicidio di Luigi Muollo e del tentato omicidio di Generoso Di Lauro. Dalle sue dichiarazioni, Ridosso aveva aperto uno squarcio anche sull'ex amministrazione comunale di Scafati, con le indagini coordinate dal sostituto procuratore della Dda, Vincenzo Montemurro, con reati contestati quali lo scambio elettorale politico mafioso. Le sue testimonianze sono confluite, inoltre, in altri procedimenti giudiziari legati alle attività del clan nel comune dell'Agro nocerino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento