rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Scafati

Helios sotto sequestro a Scafati, la Cisal: “Ma ora ai lavoratori chi ci pensa?

Il sindacalista salernitano interviene sulla nuova vertenza che si è aperta a seguito dei sigilli posti dai carabinieri: "Non si verifichi quanto accaduto a Salerno con le Fonderie Pisano”

"Non ho sentito nessuno, ministero dell'Ambiente compreso, spendere una parola di conforto per conto dei lavoratori della Helios". A denunciarlo è Gigi Vicinanza della Cisal provinciale che interviene sul sequestro preventivo del sito di stoccaggio a Scafati. E spiega: "Capisco la soddisfazione dei cittadini e l'eventuale speculazione politica sul blitz disposto dalla Procura di Nocera Inferiore. Ma i giustizialisti in Italia hanno avuto sempre vita breve".

La vertenza

Per il sindacalista salernitano "nessuno si è chiesto se l'orario dei lavoratori sarà ridotto e sarà necessario l'utilizzo di ammortizzatori sociali", ha detto. "Tutti a esultare per il diritto alla salute, ma sul diritto al lavoro nessuno, ministro dell'Ambiente compreso, ha fatto menzione. Gli operai eseguono gli ordini degli imprenditori e se hanno sbagliato è giusto che a pagare siano loro e non l'ultima ruota del carro come sempre avviene in questi casi". Da qui, l'appello a magistratura, Comune di Scafati e Regione Campania: "Rivedere il film delle Fonderie Pisano nell'Agro è sbagliato. Ci sia subito un confronto tra le parti per risolvere la vicenda. Questa storia insegna tanto sotto l'aspetto del codice degli appalti e la responsabilità solidale, con le solite speculazioni a danno dei lavoratori. Non ci sono varianti. La responsabilità e solo e unicamente in capo al committente, a prescindere dalle invenzioni di tecnici e avvocati attraverso il depistaggio di terminologie diverse. Il tutto è sempre imputabile a chi appalta il lavoro. Appaltare non deve e non può essere un modo per creare precarietà. Questo concetto generale vale anche per il caso Helios" conclude Vicinanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Helios sotto sequestro a Scafati, la Cisal: “Ma ora ai lavoratori chi ci pensa?

SalernoToday è in caricamento