Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Scafati

Tenta di entrare in casa della ex con un'ascia: a processo per stalking

L'uomo sarà processato con l'accusa di molestie alla ex compagna e violazione di domicilio. Provò a distruggere i cardini della porta di casa della vittima che subiva dispetti quotidiani. Alla base la rottura del loro rapporto

Stalking nei confronti della ex compagna, con lui esasperato al punto tale da provare ad entrare in casa della vittima, rompendo la porta con un'ascia. Per questo e altri episodi intimidatori e persecutori, la procura di Nocera Inferiore ha chiesto il rinvio a giudizio per un 61enne di Scafati. La donna avrebbe subito di tutto, colpevole - come la più classica delle giustificazioni che si celano dietro un'indagine per stalking - di aver lasciato l'uomo ed aver interrotto definitivamente la loro relazione sentimentale. Il risultato di quella scelta furono minacce e offese praticamente quotidiane, oltre a dispetti di ogni tipo. Spesso, l'uomo decideva di spiare la sua ex compagna, impossessandosi della sua posta dalla cassetta delle lettere e leggerla. Altre volte, invece, le ostruiva il passo carrabile nella sua proprietà. Secondo più denunce, la donna giunse al punto di barricarsi in casa per la paura. Gli episodi sono compresi tra l'agosto 2015 e gennaio 2016. Con quello dai risvolti più drammatici, quando il 61enne impugnò un'ascia, distruggendo i cardini della porta dell'abitazione della vittima. E provando ad entrare. Non ci riuscì grazie all'intervento dei carabinieri. Ora rischia un processo con le accuse di stalking e violazione di domicilio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di entrare in casa della ex con un'ascia: a processo per stalking
SalernoToday è in caricamento