menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Scafati, notte di follia in via Trieste: arrestato rapinatore

Un giovane 18enne, armato di due coltelli, ha minacciato due persone e inveito contro i carabinieri intervenuti sul posto: voleva impossessarsi di un'automobile, arrestato

Notte di follia quella appena trascorsa per un condominio sito in via Trieste a Scafati: un 18enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine, ha letteralmente devastato un appartamento e minacciato due persone, oltre ad inveire contro i carabinieri, nel tentativo di rubare un'automobile. A renderlo noto i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Gianfilippo Simoniello. Secondo quanto si è appreso il giovane, presumibilmente in stato di alterazione, armato di due coltelli, ha sfondato la porta di un'abitazione al piano rialzato, minacciando l'inquilino (che all'interno del suo appartamento guardava la TV) allo scopo di farsi consegnare le chiavi dell'automobile.

Per tutta risposta l'uomo è scappato saltando dal terrazzino. Il malvivente ha fatto "lo stesso percorso" e, una volta in strada, ha spaccato il finestrino di una Fiat Uno parcheggiata allo scopo di impossessarsene: il rumore ha però attirato il proprietario dell'auto, residente al secondo piano del palazzo, che stava dormendo al momento del tentato furto. L'uomo ha tentato di far desistere il giovane dal rubare la sua auto: quest'ultimo ha reagito salendo sino al secondo piano dove ha iniziato a prendere a pugni e calci la porta d'ingresso dell'appartamento del proprietario dell'auto.

L'uomo si è quindi fatto coraggio ed ha aperto la porta, subendo minacce dal giovane ancora in possesso dei due coltelli. I propositi del rapinatore sono stati vanificati, per fortuna, dalle urla della madre dell'uomo, che ha visto il figlio minacciato dalle lame dei coltelli e dall'accorrere dei vicini di casa, che nel frattempo avevano allertato i carabinieri. All'arrivo dei militari della tenenza scafatese il giovane ha reagito con imprecazioni e sputi per poi fuggire a piedi: una fuga interrotta nel tentativo di scavalcare una recinzione, crollata nel momento cui il giovane ha provato a saltare oltre. Identificato per B. F., 18 anni, il giovane è stato arrestato per violazione di domicilio aggravata, minaccia aggravata, violenza privata aggravata, tentata rapina aggravata, oltraggio a pubblico ufficiale, porto ingiustificato di oggetti atti offendere. Il giovane è stato condotto in camera di sicurezza, a disposizione dell'autorità giudiziaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento