Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Sesso tra vigilessa e consiglieri, l'ira di Rispoli (Fiadel): "Fake news"

Rispoli: “Offesa la dignità delle maestranze con un presunto scandalo sessuale creato ad arte. Nessun atto di solidarietà dall'amministrazione comunale contro questa macchina del fango"

"Infangare gli agenti del Corpo della Polizia municipale è un atto che non possiamo permettere a nessuno". Parole, queste, di Angelo Rispoli, segretario generale della Fiadel Csa provinciale, dopo il presunto scandalo scoppiato nei giorni scorsi a Palazzo di Città. "Quanto letto nei giorni scorsi è puro chiacchiericcio, non confermato da notizie degne di tale nome. - continua il sindacalista-  Con un presunto scandalo sessuale, invece, si è offesa la dignità di un intero gruppo di lavoro".

L'osservazione

A destare l'ira del sindacalista, anche la mancata smentita da parte del Comune: "Questo è passato nel silenzio più assoluto, con l'amministrazione comunale, abituata a replicare a ogni attacco ricevuto, che non ha espresso solidarietà verso le proprie maestranze. Le donne della polizia municipale sono un esempio per tutta la comunità salernitana: le trovi a badare ai loro figli, ma allo stesso tempo non hanno timore ad affrontare i pericoli che trovano davanti in un lungomare sempre meno sicuro. Leggere di scandali sessuali, scritti dagli estorsori di turno in cerca di visibilità o qualche copia o like da incassare, è davvero triste".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso tra vigilessa e consiglieri, l'ira di Rispoli (Fiadel): "Fake news"

SalernoToday è in caricamento