rotate-mobile
Cronaca

Scandalo falsi invalidi: Baldi scarcerato, ritornerà nel Consiglio Regionale?

Per il consigliere regionale Pdl, ora solo l’obbligo di firma e l’interdizione per due mesi dalla professione medica

Scarcerato Giovanni Baldi, arrestato nell'ambito nell’inchiesta sui falsi invalidi: per lui solo l’obbligo di firma e l’interdizione per due mesi dalla professione medica.

Finito in cella lo scorso 17 ottobre, ora Baldi riassapora la libertà, così come suo cugino Germano, consigliere comunale di Cava de’ Tirreni. Il medico era stato sospeso dal Consiglio Regionale, ma non sostituito, suscitando l'ira di Gagliano. Non resta che attendere, dunque, per sapere se verrà o meno reintegrato.

Consensi elettorali in cambio di pensioni di invalidità civile: questo quanto emerse dall'indagine culminata con nove arresti nell'Agro Nocerino Sarnese. Promotore dell'associazione, secondo la DDA di Salerno, proprio Giovanni Baldi che, per assicurarsi consenso elettorale dalle famiglie dei falsi invalidi, pilotava le pratiche in modo da far elevare le percentuali di invalidità ai soggetti segnalati i quali, oltre all'assegno di invalidità, spesso percepivano anche quello di accompagnamento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo falsi invalidi: Baldi scarcerato, ritornerà nel Consiglio Regionale?

SalernoToday è in caricamento