menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luciano Provenza

Luciano Provenza

Schiamazzi e caos notturni in via Vernieri: Provenza scrive al Questore

L'avvocato Provenza, presidente della commissione comunale Politiche sociali, ha scritto una lettera al Questore Anzalone affinchè intervenga per arginare gli schiamazzi notturni che provengono da una discoteca della zona

L'avvocato Luciano Provenza, presidente della commissione politiche sociali del Comune di Salerno, ha scritto una lettera al Questore Anzalone per segnalare gli schiamazzi notturni in via Vernieri e nelle strade vicine. "Gentilissimo Signor Questore - si legge nella lettera - Le invio la presente per segnalarle, come ho già fatto con il suo predecessore, la grave situazione di disagio in cui sono costretti a vivere i residenti di via Vernieri e zone limitrofe. Situazione creata dall’emissione di musica ad alto volume, ben oltre i decibel consentiti dalla legge, provenienti dalla discoteca Bogart, nelle notti dei fine settimana".

"La nota discoteca - continua Provenza - situata in via Rafastia, nel pieno centro cittadino, ubicata in un condominio che affaccia su via Vernieri, è stata chiusa per cinque giorni, con provvedimento del Questore, esattamente dal 25 al 29 gennaio 2012, per motivi di sicurezza ed ordine pubblico. Purtroppo, da allora, la situazione non è migliorata, tant’è che nell’ultimo fine settimana i residenti, prevalentemente anziani, non sono riusciti a riposare fino a notte inoltrata. L’alto volume della musica supera di gran lunga la normale tollerabilità - incalza il consigliere - Ciò è facilmente riscontrabile attraverso un semplice sopralluogo. Con l’approssimarsi della stagione autunnale invernale, i residenti sono preoccupati che, anche nel corso dei prossimi mesi, possa essere violato il proprio diritto alla salute. Tanto premesso, la invito a voler adottare tutti i provvedimenti di sua competenza, al fine di tutelare i cittadini salernitani, residenti in Via Vernieri e zone adiacenti la suddetta discoteca".

"I cittadini, inoltre, hanno manifestato la volontà di incontrarla, al fine di rappresentarle, in modo analitico e dettagliato, i disagi che sono costretti a subire, a causa della problematica sopra evidenziata - conclude Provenza - Con l’auspicio che lei accolga favorevolmente l’istanza dei residenti, alcuni dei quali caduti in condizioni psicologiche di grave stress, le porgo i miei più distinti saluti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento