Schiuma e mare inquinato a Santa Teresa, il Codacons: "Denunciamo in Procura il disastro ambientale"

Marchetti: "Presenteremo alla Procura della Repubblica denuncia per disastro ambientale e contemporaneamente diffida alla Capitaneria del Porto di Salerno affinché assumano, nei loro ambiti, urgenti e necessarie iniziative"

"Sono pervenute denunce di numerosi bagnanti i quali, più che “arrabbiati”, hanno segnalato la presenza di sostanze inquinanti e intensa schiuma – come riportato dalla stampa ieri, 5 agosto 20 – lungo la spiaggia cittadina di Santa Teresa, sostanze che degradano profondamente l’ambiente, pregiudicano fortemente la natura e rappresentano un rischio per la salute pubblica, in questo periodo di caldo intensissimo e di alto grado di umidità, unico luogo della città in cui si può trovare un po’ di refrigerio".

Lo ha detto l'avvocato Matteo Marchetti, vice segretario nazionale del Codacons. “Sulla spinta delle denunce dei cittadini e dei turisti e soprattutto sulla spinta delle immagini che girano sulla stampa online e sul web, presenteremo alla Procura della Repubblica denuncia per disastro ambientale e contemporaneamente diffida alla Capitaneria del Porto di Salerno affinché assumano, nei loro ambiti, le urgenti e necessarie iniziative per l’accertamento delle cause e soprattutto per  perseguire i responsabili", ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento