rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Sciopero dei benzinai, proclamata la serrata per 8, 9 e 10 novembre

La decisione è stata notificata direttamente al primo ministro, a causa della "assoluta inerzia del governo". I benzinai incroceranno le braccia per 15 giorni nei prossimi tre mesi, al netto di revoche: sarà caccia al rifornimento

Proclamato per i prossimi 8, 9 e 10 novembre lo sciopero dei benzinai. Si tratta dei primi tre giorni di stop per i distributori di un pacchetto che, a quanto si è appreso, sarà di 15 giorni nei prossimi tre mesi. La decisione dello sciopero è stata comunicata dal Coordinamento nazionale unitario dei gestori di Faib Confesercenti e Fegica Cisl.

La notifica della decisione degli organi collegiali di "proclamare lo stato di agitazione della categoria e 15 giorni di chiusura dei punti vendita, sia sulla viabilità ordinaria che su quella autostradale, da tenersi entro i prossimi tre mesi, secondo un calendario in via di formazione" è stata notificata direttamente al primo ministro Silvio Berlusconi.

La decisione, spiegano i benzinai, "fa seguito alla costatazione della più assoluta inerzia del Governo stesso, inadempiente rispetto agli impegni ripetutamente assunti nei confronti della categoria, mettendo a rischio di fallimento circa 25mila piccole imprese ed i 140mila posti di lavoro degli addetti occupati". Anche a Salerno, quindi, nei giorni immediatamente precedenti lo sciopero sarà caccia al rifornimento, nel caso in cui lo sciopero non dovesse essere revocato.

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei benzinai, proclamata la serrata per 8, 9 e 10 novembre

SalernoToday è in caricamento