Cronaca

Capaccio: venerdì 26 sciopero dei dipendenti comunali

I sindacati vogliono fare pressing sull'Amministrazione Comunale di Capaccio, per trovare un accordo in modo che si rispettino le aspirazioni dei lavoratori del Comune

Venerdì 26 maggio le segreterie provinciali FP Cgil -Cisl FP e Uil Enti Locali hanno indetto, per venerdì 26 maggio dalle 12.00 alle 14.00 lo sciopero dei dipendenti comunali di Capaccio. Tra le 10.00 e le 12.00, invece, si terrà l'assemblea di tutto il personale dipendente, insieme ai rappresentanti delle segreterie provinciali.

I sindacati, infatti, vogliono fare pressing sull'Amministrazione Comunale di Capaccio, per trovare un accordo in modo che si rispettino le aspirazioni dei lavoratori del Comune. Dopo innumerevoli solleciti infatti, ancora oggi, non è stato rispettato l'accordo siglato nel novembre del 2016 in cui era stata sottoscritta l'ipotesi di accordo decentrato. "Dopo anni di blocco dei contratti collettivi e di mancato turnover, in delegazione, si era concordato di finanziare l'Istituto delle progressioni economiche orizzontali (avanzamenti di carriera). Eppure, ancora oggi l'accordo non è stato recepito dalla Giunta Comunale - ha commentato il referente provinciale Cgil Funzione Pubblica Salerno, Alfonso Rianna - Chiediamo che ogni parte si attivi per recepire l'accordo, per rispettare quindi i diritti dei lavoratori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capaccio: venerdì 26 sciopero dei dipendenti comunali

SalernoToday è in caricamento